loading

news

Perché investire in un’app? Perché farà più soldi del cinema.

Attraverso l’analisi condotta dall’analista finanziario Horace Dediu, che ha preso in considerazione l’andamento degli incassi dell’App Store dal 2008 all’anno corrente, è stato possibile definire alcuni punti dai quali partire per elaborare delle proiezioni. 
La proiezione più interessante è quella che riguarda  gli introiti del negozio di applicazioni dell’App Store nel corso di quest’anno supereranno il fatturato dell’industria cinematografica mondiale. Le mobile app, in altre parole, generano ormai un giro d’affari superiore a quello del cinema.  

Per valutare questi dati sono stati confrontati il fatturato dello store dedicato alle mobile app ed il pagamento degli sviluppatori, tenendo anche conto della moltitudine di app gratuite e di applicazioni volte a fornire servizi complessi monetizzati in modo indiretto. Pensiamo ad esempio ai colossi come Facebook, Twitter, Linkedin, Tencent, YouTube, Pandora, Netflix, Instagram, Amazon, eBay, Alibaba, Expedia, Tripadvisor, Salesforce, Uber, AirBnB e molte altre ancora. Tutte assieme generano fatturati nell’ordine delle centinaia di miliardi di dollari, che tuttavia non sono inclusi nei dati sul giro d’affari della app economy

“Sulla base delle stime sugli introiti dei servizi mobile e sull’engagement degli utenti iOS”, aggiunge Dediu, “la mia ipotesi sull’attività economica di iOS per il 2017 è di 180 miliardi di dollari. Se si include anche la vendita di hardware, la iOS economy ha chiuso il 2017 con un fatturato che si assesta attorno ai 380 miliardi di dollari”.  

Se il tasso di crescita dell’App Store mantenesse il tasso di crescita attuale, allargando la previsione al 2019, si potrà arrivare ad un valore di più di 500 miliardi di dollari all’anno. 

Navighiamo sempre di più da smartphone e sempre di più faremo azioni da mobile app, ecco perché investire in questo tipo di media è importante anche per la crescita aziendale.

Per maggiori info clicca qui