loading


A Francoforte vincono le auto connesse

Il tema delle auto ultra-tecnologiche non è nuovo, abbiamo già parlato dell’app che permette di aprire ed azionare l’auto attraverso lo smartphone. La novità è che al momento le case automobilistiche stanno puntando proprio sul fattore tecnologico più che su premiere di nuove vetture. 

Il Salone di Francoforte è stato la palese dimostrazione di questo fenomeno: al fianco dei giganti dell’auto vediamo i big del mondo hi-tech quali Google, Facebook, Qualcomm, IBM, Sony, Siemens, Bosch, Tom Tom e Harman. Quest’ultimo, così come IBM, ha posto l’attenzione anche sulla cyber security, proponendo un piano per proteggere le auto sempre più connesse

L’attenzione di Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, si è concentrata sulle auto dotate di sistema di guida autonoma. Grazie ad esso, infatti, gli automobilisti avranno più tempo per navigare online mentre sono in auto.

La mobilità del futuro è tecnologica in tutto e al Salone sono le case automobilistiche tedesche a primeggiare. Il tema “Future Now”, infatti è stato colto appieno da Audi, Volkswagen e BMW che hanno presentato prototipi di auto elettriche e auto-robot. 

L’elettrico ha influenzato il lavoro di TomTom, che ha presentato la nuova piattaforma globale per la ricerca delle colonnine elettriche.

Dettagli News

Data

27-09-2017

Contattaci

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy