loading


La Digital Transformation in Italia.

La trasformazione digitale delle aziende italiane è in corso. Secondo quanto riportato nel report Digital Transformation PACT messo a punto da Fujitsu il 49% delle imprese ha già ottenuto risultati significativi in termini di trasformazione digitale, mentre il 25% sta attualmente implementando progetti. La ricerca, condotta su un campione di 150 aziende italiane rappresentative di tutti i settori industriali, dimostra che le grandi aziende sono anche più avanti rispetto alle colleghe internazionali, ma questo dato si scontra con quelle che sono le difficoltà delle piccole e medie imprese. 

Una difficoltà che si riflette anche nel numero di progetti di trasformazione digitale che vengono interrotti. la media italiana è del 27%, che se confrontata con il dato globale del 33% non è poi così male. Il fallimento dei progetti digitali in alcuni casi è dipeso dal motivo per cui questa innovazione viene impostata. 

Il presidente e AD di Fujitsu Italia, Bruno Sirletti spiega che questo avviene perché “Si cerca di inserire un po’ di intelligenza artificiale, un po’ di Internet of Things, ma senza una vera strategia. La riflessione deve invece partire dall’alto: in che modo un’azienda può sfruttare il digitale per diventare più produttiva? Una volta capito qual è il problema, si passa alla fase che chiamiamo di co-creazione, in cui è fondamentale che collaborino persone che conoscono i processi interni dell’azienda e persone con forti competenze digitali e tecnologiche, spesso esterne all’impresa. Solo alla fine si passa alla tecnologia vera e propria”.  

Il tessuto industriale italiano è dominato dalle PMI, per questo dovrebbero essere le prime ad essere prese in esame. Se le grandi aziende alzano la percezione del nostro paese, c’è un intero settore che stenta a crescere. Pensiamo ad esempio al settore alimentare che, come suggerisce nuovamente Sirletti, potrebbe usare la tecnologia per risolvere il problema della tracciabilità.

Ciò che ostacola l'innovazione nelle PMI è l'approccio: si tende a dare priorità alla risoluzione dei problemi e non alla prevenzione. La tecnologia è il principale alleato in fase di analisi e fondamentale per influire positivamente sulle previsioni.

Dettagli News

Data

31-01-2018

Contattaci

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy