loading


Il gaming in app

Le app sono sempre di più uno strumento utile a facilitarci la vita, pensiamo ad esempio all’Iot o alla connessione dello smartphone con i computer di bordo delle automobili. 

Ma c’è un’altra attività che ci coinvolge particolarmente: i videogiochi, il cui mercato delle app vale più della metà delle console.

Secondo i dati Aesvi (l’Associazione che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia), il giro d’affari lo scorso anno è cresciuto fino a 1,5 miliardi di euro, mezzo miliardo in più rispetto all’anno precedente. Ma quello che vale la pena sottolineare è che tra i prodotti software (1 miliardo nel complesso), il segmento delle app conta per 385 milioni di euro, mentre il digital download su console e Pc è a quota 294 milioni di euro e il software fisico (ovvero i videogiochi per console e per PC nel tradizionale formato) è a 370 milioni di euro (+7% rispetto allo scorso anno).

Per la prima volta i dati relativi all’industria dei videogiochi sono stati elaborati con una nuova metodologia di ricerca curata e promossa a livello internazionale dalla Federazione europea dell’industria dei videogiochi. Si è infatti tenuto conto oltre che di console e pc, anche dei dati relativi al gaming su smartphone il cui podio è primeggiato da Clash Royale, seguito dall’onnipresente Candy Crush Saga e dal gemello Clash of Clans.

A giocare, sono soprattutto gli uomini e prediligono nel 52% dei casi piattaforme mobile quali smartphone e tablet

Dettagli News

Data

19-04-2018

Contattaci

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy