loading


La settimana di Google in 4 news

Finiti i festeggiamenti per il suo ventesimo compleanno Google è stata protagonista di avvenimenti particolarmente interessanti come l’arrivo del Safety Center in Italia e di altri meno felici, come la decisione di chiudere Google+. Ecco le 4 notizie più interessanti dei primi 10 giorni di ottobre, mese europeo della sicurezza informatica, riguardo al motore di ricerca più famoso. 

L’assistente vocale diventa anche touch.
Negli ultimi mesi Google ha lavorato sodo per rendere sempre più efficiente il proprio assistente vocale. E ora Mountain View vuole aggiungere alcune funzioni touch, ossia che possiamo attivare con un tocco sullo schermo del dispositivo, per rendere ancora più interattivo Google Assistant.
Grazie alla nuova interfaccia grafica, e all’introduzione del Material Design, gli utenti potranno attivare funzionalità e controllare oggetti smart sia con comandi vocali sia interagendo con elementi grafici sullo schermo. Ad esempio, se chiediamo all’assistente vocale di regolare le luci di casa, Google Assistente ci mostrerà a schermo i comandi necessari per regolare la luminosità come più ci piace.

Il Google Safety Center arriva anche in Italia.
Ottobre è il mese europeo della sicurezza informatica e non è un caso se Google sceglie questo mese per lanciare il Safety center in sei nuovi paesi europei: Belgio, Francia, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito e, appunto, Italia. 
Google ha utilizzato il proprio blog ufficiale per informare che grazie al suo centro di sicurezza gli utenti saranno in grado di trovare ancora più strumenti, suggerimenti e informazioni per tutelare i propri dati, così da proteggere la privacy e utilizzare la tecnologia nel modo più giusto per se stessi e la famiglia.

Addio a Google +.
Lo scorso marzo Google ha scoperto un problema al software del social network Google+. Un problema che potrebbe aver esposto i dati di almeno mezzo milione di utenti. Un brutto colpo insomma, specialmente in un momento in cui la privacy è un tema particolarmente caldo. Mountain View ha deciso solo oggi di comunicare l’incidente al pubblico. Secondo il Wall Street Journal la decisione di non svelare nulla sarebbe legata principalmente alla reputazione. Il timore principale viene dalla vicenda analoga che ha coinvolto Zuckerberg ed il suo social network Facebook. Pochi minuti dopo le rivelazioni del Wall Street Journal, Google ha pubblicato sul suo blog una nota in cui annuncia la chiusura di Google+ per i consumatori e introduce nuovi strumenti di privacy per limitare gli sviluppatori e il loro uso di informazioni. 

Svelati i nuovi Pixel con uno streaming.
Ad un mese dal lancio dei nuovi iPhone, Google cala i suoi assi. In un evento a New York svela le nuove versione dei suoi telefoni Pixel. I rumors sul web hanno svelato ormai quasi tutto: schermo Full-View con un notch nella parte alta del display, dalla classica forma allungata in stile iPhone X. La grandezza dello schermo è di 6,3 pollici. Un’unica fotocamera Le linee del dispositivo eleganti, con una scocca posteriore in vetro nella parte superiore con la fotocamera e in metallo nella parte inferiore con il sensore per le impronte digitali.

Dettagli News

Data

09-10-2018

Contattaci

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy