effettua una ricerca

NEWS

Google Search e i risultati precari

Se faremo una ricerca su Google, a breve, saremo in grado di sapere se i risultati saranno ancora troppo incerti e provvisori, regolandoci di conseguenza senza credere ciecamente in ciò che leggeremo.Grazie ad algoritmi complessi e nuove funzionalità, Google riuscira ad intercettare i temi in rapida trasformazione e ancora poco referenziati.Sicuramente un piccolo passo per cercare di arginare il problema delle bufale on-line, ma certamente apprezzabile e Google ci avviserà con un messaggio tipo: "Sembra che i risultati stiano cambiando rapidamente. Se il tema è nuovo, a volte potrebbe essere necessario un po’ di tempo perché informazioni da fonti affidabili vengano aggiunte".Le nuove notifiche sui risultati “provvisori” inizieranno a comparire nelle Serp di Google in inglese, per poi allargarsi anche ad altre lingue. Inoltre l’azienda ha già annunciato il debutto di ulteriori funzionalità di questo tipo nei prossimi mesi. 

Se faremo una ricerca su Google, a breve, saremo in grado di sapere se i risultati saranno ancora troppo incerti e provvisori, regolandoci di conseguenza senza credere ciecamente in ciò che leggeremo.

Grazie ad algoritmi complessi e nuove funzionalità, Google riuscira ad intercettare i temi in rapida trasformazione e ancora poco referenziati.

Sicuramente un piccolo passo per cercare di arginare il problema delle bufale on-line, ma certamente apprezzabile e Google ci avviserà con un messaggio tipo: "Sembra che i risultati stiano cambiando rapidamente. Se il tema è nuovo, a volte potrebbe essere necessario un po’ di tempo perché informazioni da fonti affidabili vengano aggiunte".

Le nuove notifiche sui risultati “provvisori” inizieranno a comparire nelle Serp di Google in inglese, per poi allargarsi anche ad altre lingue. Inoltre l’azienda ha già annunciato il debutto di ulteriori funzionalità di questo tipo nei prossimi mesi.

 

Ultime news

14/07/2021
Shopping online, ampia scelta o selezione curata

Quando si devono mettere in vendita i propri prodotti su un e-commerce, si deve sempre affrontare una domanda cruciale: i clienti vogliono una scelta illimitata di prodotti o preferiscono una selezione più curata?Avere una varietà di prodotti molto ampia, può generare il paradosso della scelta e lasciarli navigare all'infinito senza mai concretizzare un acquisto. Dall’altro lato, troviamo una selezione curata di prodotti che può guidare i clienti verso decisioni migliori, ma può anche lasciarli con la sensazione di non aver davvero preso parte al processo decisionale.in questa ricerca, si è cercato di rispondere a questa domanda, con l'obiettivo di dare ai clienti maggiore sicurezza e la fiducia necessaria per premere il pulsante Acquista.Con una corsia infinita di prodotti, è sempre meglio:Consenti ai consumatori di filtrare i prodotti in modo pertinenteMetti in evidenza i prodotti più richiesti nella vetrina del negozio virtualeAdatta il tuo approccio in funzione del valore del prodottoCon una selezione curata di prodotti, è sempre meglio:Non escludere i consumatori dal processo decisionaleFornisci consigli più utili sui prodottiIl modo migliore per soddisfare le esigenze dei consumatori varia a seconda della categoria, ma ecco cinque considerazioni chiave:Consenti ai consumatori di filtrare i prodotti in modo pertinenteMetti in evidenza i prodotti più richiesti nella vetrina del negozio virtualeAdatta il tuo approccio in funzione del valore del prodottoNon escludere i consumatori dal processo decisionaleFornisci consigli più utili sui prodotti

30/06/2021
Chattare con i clienti, è il momento di farlo

Negli ultimi mesi, abbiamo visto cambiare le interazioni nel luogo di lavoro a un ritmo che nessuno di noi avrebbe mai immaginato, e di conseguanza anche il rapporto con la tecnologia.Il passaggio dei consumatori ai canali digitali non è nulla di nuovo: abbiamo visto un boom dell'e-commerce già alla fine degli anni ‘90. La novità, invece, è l'aumento del ritmo con cui i consumatori stanno passando al digitale e il numero di opzioni che hanno a disposizione per comunicare sui vari canali, dispositivi e piattaforme. Stiamo attraversando un periodo di grande cambiamento per le aziende, in cui i consumatori abbandonano vecchie abitudini per acquisirne di nuove.Una ricerca ha messo in luce che la chat e la messaggistica stanno crescendo in popolarità, soprattutto tra le generazioni più giovani. I consumatori vogliono che il loro canale preferito sia rapido (è il fattore più importante riguardo alle loro interazioni con le aziende) e utilizzano sempre più spesso la chat perché la ritengono più comoda. Di fatto, i consumatori decidono da chi acquistare in base ai canali di comunicazione dei brand. Addirittura il 68% degli intervistati afferma che, potendo scegliere da chi comprare, è più propenso a farlo da un'azienda con cui è facile comunicare.Le aziende stanno incrementando gli investimenti in tecnologie per la comunicazione. Concretamente, il 60% prevede un aumento del budget durante quest'anno. Ciò che faranno con questi budget aggiuntivi è di importanza vitale per le aziende e, anche se al momento la chat è una tecnologia emergente, investire in questo canale può convertirsi in un vantaggio competitivo.La chat è destinata a diventare una parte importante dell'assistenza clienti, in grado di fornire a questi ultimi un'ulteriore opzione di scelta, la comodità di comunicare quando vogliono e l'accesso continuo a una registrazione della conversazione.