I file in una nuvola

I dispositivi mobili che utilizziamo tutti i giorni permettono di produrre materiali e scambiare quantità di dati sempre maggiori grazie all’utilizzo di memorie interne. Queste ultime però, per quanto sempre più capienti, hanno comunque un limite. Secondariamente un file salvato su un dispositivo sarà disponibile esclusivamente in locale ed inaccessibile da remoto. Immaginatevi ora una nuvoletta che, al contrario di quella di Fantozzi, invece che la pioggia, porta con sé i vostri file. Il Cloud Computing fa proprio questo: permette di salvare su piattaforme online i file, per renderli disponibili anche da mobile.Ma quali sono gli effettivi vantaggi che porta il Cloud Computing alle aziende? A rispondere a questa domanda ci ha pensato Amazon Web Service che ne rileva diversi.Innanzitutto utilizzare Cloud aiuta a preservare la capacità di investimento, poiché non sarà necessario nessun costo sulle infrastrutture fisiche, permettendo alle aziende, piccole, medie o grandi che siano, di utilizzare le risorse per altri scopi.

Per le aziende è fondamentale avere il pieno controllo dei dati, in qualunque luogo, grazie alle espansioni estere che garantiscono l’accessibilità alla propria nuvola in varie aree geografiche.
Il fattore sicurezza è un punto spesso dolente che influisce sulla decisione di affidarsi al Cloud. Dal punto di vista del cliente la sua sicurezza è garantita da un sistema che protegge i contenuti cifrati tramite un codice personale di accesso. I dati, indipendentemente dal livello di sensibilità, dovranno essere protetti. Un modo per farlo è trattarli esattamente come se fossero numeri di carte di credito. Questo deve essere un elemento determinante nella scelta del provider Cloud a cui fare riferimento che deve necessariamente seguire degli standard di sicurezza quali la conformità a tutte le compliance rilevanti per il vostro settore di attività.Sciolti i principali dubbi, resta da fare solo una riflessione. Ci muoviamo sempre di più e mentre lo facciamo lavoriamo, i ritmi sono sempre più frenetici e stare al passo con i tempi è fondamentale. Essere connessi ed avere a disposizione i dati su dispositivi mobili è possibile grazie ad un organizzazione preventiva del lavoro che comprenda anche l’utilizzo di piattaforme di Cloud Computing.

I dispositivi mobili che utilizziamo tutti i giorni permettono di produrre materiali e scambiare quantità di dati sempre maggiori grazie all’utilizzo di memorie interne. Queste ultime però, per quanto sempre più capienti, hanno comunque un limite. Secondariamente un file salvato su un dispositivo sarà disponibile esclusivamente in locale ed inaccessibile da remoto. Immaginatevi ora una nuvoletta che, al contrario di quella di Fantozzi, invece che la pioggia, porta con sé i vostri file. Il Cloud Computing fa proprio questo: permette di salvare su piattaforme online i file, per renderli disponibili anche da mobile.

Ma quali sono gli effettivi vantaggi che porta il Cloud Computing alle aziende? A rispondere a questa domanda ci ha pensato Amazon Web Service che ne rileva diversi.

Innanzitutto utilizzare Cloud aiuta a preservare la capacità di investimento, poiché non sarà necessario nessun costo sulle infrastrutture fisiche, permettendo alle aziende, piccole, medie o grandi che siano, di utilizzare le risorse per altri scopi.

Per le aziende è fondamentale avere il pieno controllo dei dati, in qualunque luogo, grazie alle espansioni estere che garantiscono l’accessibilità alla propria nuvola in varie aree geografiche.
Il fattore sicurezza è un punto spesso dolente che influisce sulla decisione di affidarsi al Cloud. Dal punto di vista del cliente la sua sicurezza è garantita da un sistema che protegge i contenuti cifrati tramite un codice personale di accesso. I dati, indipendentemente dal livello di sensibilità, dovranno essere protetti. Un modo per farlo è trattarli esattamente come se fossero numeri di carte di credito. Questo deve essere un elemento determinante nella scelta del provider Cloud a cui fare riferimento che deve necessariamente seguire degli standard di sicurezza quali la conformità a tutte le compliance rilevanti per il vostro settore di attività.

Sciolti i principali dubbi, resta da fare solo una riflessione. Ci muoviamo sempre di più e mentre lo facciamo lavoriamo, i ritmi sono sempre più frenetici e stare al passo con i tempi è fondamentale. Essere connessi ed avere a disposizione i dati su dispositivi mobili è possibile grazie ad un organizzazione preventiva del lavoro che comprenda anche l’utilizzo di piattaforme di Cloud Computing.

Ultime news

05/07/2022
Consigli per un e-commerce di successo.

Il numero di consumatori che decide di acquistare online è in costante crescita: ormai i consumatori si sentono a loro agio a usare Internet per fare acquisti, la fiducia verso il digitale è aumentata, perciò curare ogni aspetto del proprio sito e-commerce è importante per crearsi una forte presenza online e favorire il buon andamento delle vendite.Ecco perché vanno tenute a mente queste best practices per aumentare le conversioni del proprio e-commerce:Comprendere i clienti e personalizzare la loro esperienza, attraverso l’analisi della buyer personasCreare un’interfaccia utente semplificata per consentire agli utenti di passare facilmente da un prodotto all’altroOttimizzare il sito per i dispositivi mobile dato che la tendenza ad acquistare attraverso essi è in aumentoUsare immagini accattivanti e video dimostrativi del prodotto per coinvolgere gli utentiAggiungere la barra di ricerca per consentire agli utenti di filtrare le ricerche in base alle loro preferenzeAbilitare la visualizzazione dei “prodotti visti di recente” in modo che si possano dare anche consigli sui prodotti da acquistare simili o correlati ad essiOffrire opzioni come spedizione gratuita per acquisti superiori ad un importo specifico e/o campioni di prodotti gratuiti per presentare la gamma di prodotti e per attirare i clienti su un determinato prodottoCurare il check-out dell’e-commerce per migliorare il tasso di conversione ed evitare l’abbandono dei carrelliCreare programmi fedeltà per motivare le persone a registrarsi al sito e diventare clienti abitualiCreare una pagina FAQ per rispondere ai dubbi dei clienti riguardo le politiche di spedizione e resoFornire un servizio clienti disponibile via telefono, email e chat dal vivoAbilitare le recensioni dei clienti, in modo che possano valutare i prodotti e invogliare altri ad acquistare dall'e-commerceDare priorità alla SEO per raggiungere la vetta delle classifiche di Google in base alle ricerche relative ai prodotti venduti sull'e-commerce