IoT, l'Internet of Things al Salone del Mobile

Le tecnologie basate sull’Internet of Things vengono utilizzate più frequentemente di quanto si possa immaginare. Gli oggetti che utilizziamo quotidianamente spesso sono proprio quelli che si basano su questo tipo di tecnologia che connette, tramite rete internet, gli oggetti del nostro quotidiano ad un dispositivo o direttamente tra loro.

Un sensore che ci avverte se la finestra è aperta in base alla temperatura della stanza rilevata dal termostato, una videocamera che ci invia una mail grazie ai sensori di movimento e un’app che gestisce l’illuminazione di casa. Questi sono alcuni degli esempi che si possono fare per spiegare le possibilità che offre l’Internet of Things.

Al Salone del Mobile di Milano sono stati diversi i produttori che hanno colto l’occasione per presentare le nuove tecnologie implementate negli elettrodomestici (sfoglia la gallery qui). Il padiglione dedicato alle nuove tecnologie, l’FTK (Technology For The Kitchen), è il punto di riferimento di queste innovazioni, come l’app che permette di gestire contemporaneamente tutti gli elettrodomestici di casa. Questa piattaforma è utile se vogliamo avviare il preriscaldamento del forno dall’ufficio o accendere la lavastoviglie dalla camera da letto. Anche la macchina del caffè è comandabile in remoto con la possibilità di creare una playlist di diversi caffè. Immaginate di avere una cena con amici e ognuno ha differenti preferenze sul tipo di caffè; grazie alla playlist basterà posizionare la tazzina e la macchinetta si avvierà erogando le diverse bevande in sequenza.Le telecamere integrate sono ciò che ci incuriosisce maggiormente: c’è il frigorifero che ad ogni chiusura scatta una foto che viene inviata direttamente al nostro dispositivo per permetterci di consultarla dal supermercato o il forno il cui sportello è uno schermo touch che permette di guardare la situazione della cottura senza doverlo aprire.Noi abbiamo seguito da vicino il caso Smeg e la app che permette di inviare comandi a forno e lavastoviglie direttamente dal tablet. Grazie a questa piattaforma è possibile avviare il forno semplicemente selezionando una ricetta, caricabile in modo facile e veloce, o inviare un programma di lavaggio alla lavastoviglie monitorandone i consumi. 

Tutti questi oggetti hanno in comune l’utilizzo della connessione Internet per essere efficienti.
L’usabilità sta alla base di questo tipo di applicazioni che permettono all’utente di comprendere le funzionalità dell’elettrodomestico e sfruttarle al massimo.
La tecnologia applicata a questo tipo di prodotti ha un potenziale enorme e saranno sempre di più gli oggetti ad uso quotidiano ad implementare l’uso di connessioni grazie all'IoT.

Le tecnologie basate sull’Internet of Things vengono utilizzate più frequentemente di quanto si possa immaginare. Gli oggetti che utilizziamo quotidianamente spesso sono proprio quelli che si basano su questo tipo di tecnologia che connette, tramite rete internet, gli oggetti del nostro quotidiano ad un dispositivo o direttamente tra loro.

Un sensore che ci avverte se la finestra è aperta in base alla temperatura della stanza rilevata dal termostato, una videocamera che ci invia una mail grazie ai sensori di movimento e un’app che gestisce l’illuminazione di casa. Questi sono alcuni degli esempi che si possono fare per spiegare le possibilità che offre l’Internet of Things.

Al Salone del Mobile di Milano sono stati diversi i produttori che hanno colto l’occasione per presentare le nuove tecnologie implementate negli elettrodomestici (sfoglia la gallery qui). Il padiglione dedicato alle nuove tecnologie, l’FTK (Technology For The Kitchen), è il punto di riferimento di queste innovazioni, come l’app che permette di gestire contemporaneamente tutti gli elettrodomestici di casa. Questa piattaforma è utile se vogliamo avviare il preriscaldamento del forno dall’ufficio o accendere la lavastoviglie dalla camera da letto. Anche la macchina del caffè è comandabile in remoto con la possibilità di creare una playlist di diversi caffè. Immaginate di avere una cena con amici e ognuno ha differenti preferenze sul tipo di caffè; grazie alla playlist basterà posizionare la tazzina e la macchinetta si avvierà erogando le diverse bevande in sequenza.

Le telecamere integrate sono ciò che ci incuriosisce maggiormente: c’è il frigorifero che ad ogni chiusura scatta una foto che viene inviata direttamente al nostro dispositivo per permetterci di consultarla dal supermercato o il forno il cui sportello è uno schermo touch che permette di guardare la situazione della cottura senza doverlo aprire.

Noi abbiamo seguito da vicino il caso Smeg e la app che permette di inviare comandi a forno e lavastoviglie direttamente dal tablet. Grazie a questa piattaforma è possibile avviare il forno semplicemente selezionando una ricetta, caricabile in modo facile e veloce, o inviare un programma di lavaggio alla lavastoviglie monitorandone i consumi. 

Tutti questi oggetti hanno in comune l’utilizzo della connessione Internet per essere efficienti.
L’usabilità sta alla base di questo tipo di applicazioni che permettono all’utente di comprendere le funzionalità dell’elettrodomestico e sfruttarle al massimo.
La tecnologia applicata a questo tipo di prodotti ha un potenziale enorme e saranno sempre di più gli oggetti ad uso quotidiano ad implementare l’uso di connessioni grazie all'IoT.

Ultime news

19/07/2022
Linee guida per l’accessibilità.

Quando si lavora allo sviluppo o al rifacimento di un sito o di un’app, è bene ricordarsi dell'importanza dell'accessibilità: bisogna chiedersi se lo strumento digitale sarà facilmente fruibile da tutte le persone, a prescindere dalle loro capacità fisiche e cognitive e adottare così una serie di accorgimenti.Ecco alcuni punti da dove si può partire per iniziare a riflettere su ciò che si può implementare per rispondere alle esigenze del tuo target:Sviluppare un sito responsive per adattarsi automaticamente a diversi dispositivi Fornire descrizioni per ogni sezione del sito o app per un accesso semplice e veloce ai contenutiUsare i font e colori giusti per non far affaticare gli occhi durante la navigazione ed eliminare tutto ciò che può recare danno alla vistaInserire il testo alternativo nelle immaginiSono diverse le tecniche che si possono adottare; anche il team Google ne ha parlato recentemente in uno dei suoi ultimi articoli, dove ha discusso con quattro brand su come concepiscono l'accessibilità e l'inclusività della disabilità e come le realizzano in pratica. Dalla discussione sono emersi alcuni aspetti da tenere a mente, ovvero:Assegnare la giusta importanza all'accessibilità all’interno dell’aziendaCoinvolgere nel progetto di sviluppo i dipendenti con disabilità e i clienti che hanno esigenze di accessibilitàTenere a mente che la creazione di esperienze utente più accessibili non avrà mai fine, la cosa più importante è iniziare