Certificazione Google AdWords

Google è il motore di ricerca per eccellenza, anzi, è IL motore di ricerca. Per questo è fondamentale essere raggiungibili con la propria attività tramite la piattaforma di ricerca di Google. Non basta essere ben piazzati a livello SEO per essere tra i primi risultati. La qualità del nostro sito web è il primo parametro per essere in cima alla lista dei risultati, poi ce ne sono tantissimi altri che non stiamo ad approfondire in questa sede.
Ci sono inoltre tutti i contenuti che visualizziamo sottoforma di annunci. Sembrerebbe relativamente semplice apparire tra i primi, basta investire un budget ragionevole e il gioco è fatto. Ci rendiamo sempre più conto di quanto questo non sia del tutto vero. Per questo Google ha “inventato” le certificazioni. Si tratta di esami che mettono alla prova le competenze del web marketer e che, per noi, è stata un’occasione di crescita.La prima parte dell’esame per raggiungere la certificazione è un questionario di 100 domande a risposta multipla sui principi di base di AdWords. Eravamo certi che non sarebbe stato un problema superare questo primo step e abbiamo avuto successo, ma solo dopo ore di studio approfondito, perché le domande che ci vengono poste non sono così banali.Il secondo step prevedeva la scelta di un tema specifico sul quale specializzare le competenze di AdWords e, ca va sans dir, la nostra scelta è stata “Pubblicità per il mobile”. Quando progettiamo mobile app affiancandoci con il cliente dobbiamo tenere sempre presente che questi prodotti devono essere promossi e, grazie a Google, abbiamo scoperto anche nuovi modi per incentivare i download, ricoinvolgere utenti e mantenere alto il livello di attenzione sull’app.Il numero di download di app per smartphone e tablet è in costante crescita e aumentano esponenzialmente l’engagement. Essere competenti nella progettazione, tanto quanto nella promozione di queste è fondamentale per garantire ai nostri clienti il massimo dalle app. Per noi la certificazione è la dimostrazione, in primis a noi stessi, dell’importanza di mettersi continuamente alla prova per garantire la professionalità che chi si rivolge a noi merita. 

Google è il motore di ricerca per eccellenza, anzi, è IL motore di ricerca. Per questo è fondamentale essere raggiungibili con la propria attività tramite la piattaforma di ricerca di Google. Non basta essere ben piazzati a livello SEO per essere tra i primi risultati. La qualità del nostro sito web è il primo parametro per essere in cima alla lista dei risultati, poi ce ne sono tantissimi altri che non stiamo ad approfondire in questa sede.
Ci sono inoltre tutti i contenuti che visualizziamo sottoforma di annunci. Sembrerebbe relativamente semplice apparire tra i primi, basta investire un budget ragionevole e il gioco è fatto. Ci rendiamo sempre più conto di quanto questo non sia del tutto vero. Per questo Google ha “inventato” le certificazioni. Si tratta di esami che mettono alla prova le competenze del web marketer e che, per noi, è stata un’occasione di crescita.

La prima parte dell’esame per raggiungere la certificazione è un questionario di 100 domande a risposta multipla sui principi di base di AdWords. Eravamo certi che non sarebbe stato un problema superare questo primo step e abbiamo avuto successo, ma solo dopo ore di studio approfondito, perché le domande che ci vengono poste non sono così banali.

Il secondo step prevedeva la scelta di un tema specifico sul quale specializzare le competenze di AdWords e, ca va sans dir, la nostra scelta è stata “Pubblicità per il mobile”. Quando progettiamo mobile app affiancandoci con il cliente dobbiamo tenere sempre presente che questi prodotti devono essere promossi e, grazie a Google, abbiamo scoperto anche nuovi modi per incentivare i download, ricoinvolgere utenti e mantenere alto il livello di attenzione sull’app.

Il numero di download di app per smartphone e tablet è in costante crescita e aumentano esponenzialmente l’engagement. Essere competenti nella progettazione, tanto quanto nella promozione di queste è fondamentale per garantire ai nostri clienti il massimo dalle app. Per noi la certificazione è la dimostrazione, in primis a noi stessi, dell’importanza di mettersi continuamente alla prova per garantire la professionalità che chi si rivolge a noi merita. 

Ultime news

05/07/2022
Consigli per un e-commerce di successo.

Il numero di consumatori che decide di acquistare online è in costante crescita: ormai i consumatori si sentono a loro agio a usare Internet per fare acquisti, la fiducia verso il digitale è aumentata, perciò curare ogni aspetto del proprio sito e-commerce è importante per crearsi una forte presenza online e favorire il buon andamento delle vendite.Ecco perché vanno tenute a mente queste best practices per aumentare le conversioni del proprio e-commerce:Comprendere i clienti e personalizzare la loro esperienza, attraverso l’analisi della buyer personasCreare un’interfaccia utente semplificata per consentire agli utenti di passare facilmente da un prodotto all’altroOttimizzare il sito per i dispositivi mobile dato che la tendenza ad acquistare attraverso essi è in aumentoUsare immagini accattivanti e video dimostrativi del prodotto per coinvolgere gli utentiAggiungere la barra di ricerca per consentire agli utenti di filtrare le ricerche in base alle loro preferenzeAbilitare la visualizzazione dei “prodotti visti di recente” in modo che si possano dare anche consigli sui prodotti da acquistare simili o correlati ad essiOffrire opzioni come spedizione gratuita per acquisti superiori ad un importo specifico e/o campioni di prodotti gratuiti per presentare la gamma di prodotti e per attirare i clienti su un determinato prodottoCurare il check-out dell’e-commerce per migliorare il tasso di conversione ed evitare l’abbandono dei carrelliCreare programmi fedeltà per motivare le persone a registrarsi al sito e diventare clienti abitualiCreare una pagina FAQ per rispondere ai dubbi dei clienti riguardo le politiche di spedizione e resoFornire un servizio clienti disponibile via telefono, email e chat dal vivoAbilitare le recensioni dei clienti, in modo che possano valutare i prodotti e invogliare altri ad acquistare dall'e-commerceDare priorità alla SEO per raggiungere la vetta delle classifiche di Google in base alle ricerche relative ai prodotti venduti sull'e-commerce