Costruire un sito web sui fondamenti SEO

Quando guidiamo l’auto ci arrabbiamo con i ciclisti, quando andiamo in bicicletta i ruoli si invertono e sono gli automobilisti ad essere presi di mira. Per non parlare dei pedoni, nemici di automobilisti e ciclisti. Quando compiamo delle ricerche su Google, ci capita di chiederci perché sia apparso un risultato piuttosto che un altro. Succede anche, per fortuna sempre più raramente, di cliccare su annunci che non corrispondono a ciò che stavamo cercando e ci arrabbiamo, molto. Non appena ci troviamo a realizzare siti web che rispondono ai migliori criteri di SEO eccoci lì a cercare di apparire al primo posto su Google in tutti i modi possibili. Proprio come se fossimo un giorno ciclisti e un giorno alla guida di un’auto.Stando a questa premessa, ironia a parte, un sito web ottimizzato SEO è un sito che risponde perfettamente alle regole di Google, cioè che vogliono offrire il miglior servizio agli utenti della rete. Per questo abbiamo valutato diversi modi per far si che i nostri siti web siano posizionati ai primi posti grazie alla SEO, tenendo sempre conto che è l’utente finale che darà il verdetto. 1. Utilizzare le parole chiave dopo una ricerca approfondita sulle tendenze. Se tramite il nostro eCommerce vendiamo, ad esempio, smartphone, investire su una keyword come “cellulare” potrebbe non portare i risultati che ci aspettiamo.
2. Un sito web responsivo è posizionato ai primi posti si, ma lo è perché la navigazione ora avviene maggiormente da mobile. Un sito che non è pensato per rispondere al mobile first non verrà navigato dalla maggior parte degli utenti e Google lo sa, per questo sta modificando l’algoritmo in questa direzione.
3. Quanti secondi siete disposti ad aspettare per il caricamento di un sito? Una recente ricerca afferma che già dopo 2 secondi ci aspettiamo che il sito web sia disponibile. La velocità di caricamento è tutto.
4. I testi che popolano le sezioni news dei siti (proprio come questa) sono un'ottima tattica di SEO. Utilizzarle per comporre dei giri di parole intorno alle keywords è controproducente: chi legge, vuole dei reali contenuti.
?5. La navigazione avviene tramite link. Il ranking di un sito web dipende anche da risorse esterne come i Social Network che rimandano a landing page o il sito stesso che offre la possibilità di interagire tramite i Social.

Quando guidiamo l’auto ci arrabbiamo con i ciclisti, quando andiamo in bicicletta i ruoli si invertono e sono gli automobilisti ad essere presi di mira. Per non parlare dei pedoni, nemici di automobilisti e ciclisti. 

Quando compiamo delle ricerche su Google, ci capita di chiederci perché sia apparso un risultato piuttosto che un altro. Succede anche, per fortuna sempre più raramente, di cliccare su annunci che non corrispondono a ciò che stavamo cercando e ci arrabbiamo, molto. 

Non appena ci troviamo a realizzare siti web che rispondono ai migliori criteri di SEO eccoci lì a cercare di apparire al primo posto su Google in tutti i modi possibili. Proprio come se fossimo un giorno ciclisti e un giorno alla guida di un’auto.

Stando a questa premessa, ironia a parte, un sito web ottimizzato SEO è un sito che risponde perfettamente alle regole di Google, cioè che vogliono offrire il miglior servizio agli utenti della rete. Per questo abbiamo valutato diversi modi per far si che i nostri siti web siano posizionati ai primi posti grazie alla SEO, tenendo sempre conto che è l’utente finale che darà il verdetto. 

1. Utilizzare le parole chiave dopo una ricerca approfondita sulle tendenze. Se tramite il nostro eCommerce vendiamo, ad esempio, smartphone, investire su una keyword come “cellulare” potrebbe non portare i risultati che ci aspettiamo.
2. Un sito web responsivo è posizionato ai primi posti si, ma lo è perché la navigazione ora avviene maggiormente da mobile. Un sito che non è pensato per rispondere al mobile first non verrà navigato dalla maggior parte degli utenti e Google lo sa, per questo sta modificando l’algoritmo in questa direzione.
3. Quanti secondi siete disposti ad aspettare per il caricamento di un sito? Una recente ricerca afferma che già dopo 2 secondi ci aspettiamo che il sito web sia disponibile. La velocità di caricamento è tutto.
4. I testi che popolano le sezioni news dei siti (proprio come questa) sono un'ottima tattica di SEO. Utilizzarle per comporre dei giri di parole intorno alle keywords è controproducente: chi legge, vuole dei reali contenuti.
?5. La navigazione avviene tramite link. Il ranking di un sito web dipende anche da risorse esterne come i Social Network che rimandano a landing page o il sito stesso che offre la possibilità di interagire tramite i Social.

Ultime news

05/07/2022
Consigli per un e-commerce di successo.

Il numero di consumatori che decide di acquistare online è in costante crescita: ormai i consumatori si sentono a loro agio a usare Internet per fare acquisti, la fiducia verso il digitale è aumentata, perciò curare ogni aspetto del proprio sito e-commerce è importante per crearsi una forte presenza online e favorire il buon andamento delle vendite.Ecco perché vanno tenute a mente queste best practices per aumentare le conversioni del proprio e-commerce:Comprendere i clienti e personalizzare la loro esperienza, attraverso l’analisi della buyer personasCreare un’interfaccia utente semplificata per consentire agli utenti di passare facilmente da un prodotto all’altroOttimizzare il sito per i dispositivi mobile dato che la tendenza ad acquistare attraverso essi è in aumentoUsare immagini accattivanti e video dimostrativi del prodotto per coinvolgere gli utentiAggiungere la barra di ricerca per consentire agli utenti di filtrare le ricerche in base alle loro preferenzeAbilitare la visualizzazione dei “prodotti visti di recente” in modo che si possano dare anche consigli sui prodotti da acquistare simili o correlati ad essiOffrire opzioni come spedizione gratuita per acquisti superiori ad un importo specifico e/o campioni di prodotti gratuiti per presentare la gamma di prodotti e per attirare i clienti su un determinato prodottoCurare il check-out dell’e-commerce per migliorare il tasso di conversione ed evitare l’abbandono dei carrelliCreare programmi fedeltà per motivare le persone a registrarsi al sito e diventare clienti abitualiCreare una pagina FAQ per rispondere ai dubbi dei clienti riguardo le politiche di spedizione e resoFornire un servizio clienti disponibile via telefono, email e chat dal vivoAbilitare le recensioni dei clienti, in modo che possano valutare i prodotti e invogliare altri ad acquistare dall'e-commerceDare priorità alla SEO per raggiungere la vetta delle classifiche di Google in base alle ricerche relative ai prodotti venduti sull'e-commerce