Dai media tradizionali all'app mobile con il QR Code

Le potenzialità del QR Code sono tantissime. È sufficiente scannerizzare il codice tramite la fotocamera del proprio smartphone per scoprirne il contenuto.
Questo tipo di codice è utile per svariati scopi di marketing ed ognuno di essi può essere diversificato in base all’oggetto su cui è posto e al contenuto a cui rimanda. Di seguito alcuni esempi interessanti:DOV’È POSIZIONATOPOSSIBILITÀAll’esterno della confezionePermette all’utente di migliorare l’esperienza sia prima dell’acquisto, trovando informazioni aggiuntive non presenti sull’etichetta come l’azienda produttrice o curiosità.All’interno della confezioneL’utente, durante l’utilizzo, può ricorrere al QR Code per trovare informazioni multimediali sull’uso e la garanzia del prodotto. Possibilità di lasciare recensioni.BrochureInvogliare ad approfondire oltre la brochure, con la possibilità di scaricare un’app, offrire buoni sconto e proporre offerte speciali.Biglietti da visitaIl QR Code dà accesso ai dati dei professionisti, può rimandare alla pagina di un sito aziendale oppure al profilo professionale su Linkedin.ContestProporre la partecipazione a contest accessibili tramite lo scanning del QR.EventiIl QR Code diventa il veicolo per scaricare un’app evento che fornirà all’utente un’esperienza positiva grazie alle informazioni sul programma, meeting, workshop, convegni…LuoghiCon il semplice scanning si avrà accesso alla mappa dettagliata con i punti di interesse e la possibilità di segnare un itinerario. Come si evince da questi esempi il QR Code dà la possibilità di offrire contenuti aggiuntivi nei casi in cui lo spazio sia limitato, come quelli di una brochure o di un’etichetta, permettendo integrazione con contenuti multimediali come audio, video e di farlo in modo semplice e accessibile da qualunque tipo di smartphone.
Il QR Code è l’esempio di integrazione di vecchi e nuovi media: i dispositivi mobile forse non sostituiranno la stampa, ma aiutano l’utente a massimizzare la user experience.

Le potenzialità del QR Code sono tantissime. È sufficiente scannerizzare il codice tramite la fotocamera del proprio smartphone per scoprirne il contenuto.
Questo tipo di codice è utile per svariati scopi di marketing ed ognuno di essi può essere diversificato in base all’oggetto su cui è posto e al contenuto a cui rimanda. Di seguito alcuni esempi interessanti:

DOV’È POSIZIONATO

POSSIBILITÀ

All’esterno della confezione

Permette all’utente di migliorare l’esperienza sia prima dell’acquisto, trovando informazioni aggiuntive non presenti sull’etichetta come l’azienda produttrice o curiosità.

All’interno della confezione

L’utente, durante l’utilizzo, può ricorrere al QR Code per trovare informazioni multimediali sull’uso e la garanzia del prodotto. Possibilità di lasciare recensioni.

Brochure

Invogliare ad approfondire oltre la brochure, con la possibilità di scaricare un’app, offrire buoni sconto e proporre offerte speciali.

Biglietti da visita

Il QR Code dà accesso ai dati dei professionisti, può rimandare alla pagina di un sito aziendale oppure al profilo professionale su Linkedin.

Contest

Proporre la partecipazione a contest accessibili tramite lo scanning del QR.

Eventi

Il QR Code diventa il veicolo per scaricare un’app evento che fornirà all’utente un’esperienza positiva grazie alle informazioni sul programma, meeting, workshop, convegni…

Luoghi

Con il semplice scanning si avrà accesso alla mappa dettagliata con i punti di interesse e la possibilità di segnare un itinerario.

 

Come si evince da questi esempi il QR Code dà la possibilità di offrire contenuti aggiuntivi nei casi in cui lo spazio sia limitato, come quelli di una brochure o di un’etichetta, permettendo integrazione con contenuti multimediali come audio, video e di farlo in modo semplice e accessibile da qualunque tipo di smartphone.
Il QR Code è l’esempio di integrazione di vecchi e nuovi media: i dispositivi mobile forse non sostituiranno la stampa, ma aiutano l’utente a massimizzare la user experience.

Ultime news

05/07/2022
Consigli per un e-commerce di successo.

Il numero di consumatori che decide di acquistare online è in costante crescita: ormai i consumatori si sentono a loro agio a usare Internet per fare acquisti, la fiducia verso il digitale è aumentata, perciò curare ogni aspetto del proprio sito e-commerce è importante per crearsi una forte presenza online e favorire il buon andamento delle vendite.Ecco perché vanno tenute a mente queste best practices per aumentare le conversioni del proprio e-commerce:Comprendere i clienti e personalizzare la loro esperienza, attraverso l’analisi della buyer personasCreare un’interfaccia utente semplificata per consentire agli utenti di passare facilmente da un prodotto all’altroOttimizzare il sito per i dispositivi mobile dato che la tendenza ad acquistare attraverso essi è in aumentoUsare immagini accattivanti e video dimostrativi del prodotto per coinvolgere gli utentiAggiungere la barra di ricerca per consentire agli utenti di filtrare le ricerche in base alle loro preferenzeAbilitare la visualizzazione dei “prodotti visti di recente” in modo che si possano dare anche consigli sui prodotti da acquistare simili o correlati ad essiOffrire opzioni come spedizione gratuita per acquisti superiori ad un importo specifico e/o campioni di prodotti gratuiti per presentare la gamma di prodotti e per attirare i clienti su un determinato prodottoCurare il check-out dell’e-commerce per migliorare il tasso di conversione ed evitare l’abbandono dei carrelliCreare programmi fedeltà per motivare le persone a registrarsi al sito e diventare clienti abitualiCreare una pagina FAQ per rispondere ai dubbi dei clienti riguardo le politiche di spedizione e resoFornire un servizio clienti disponibile via telefono, email e chat dal vivoAbilitare le recensioni dei clienti, in modo che possano valutare i prodotti e invogliare altri ad acquistare dall'e-commerceDare priorità alla SEO per raggiungere la vetta delle classifiche di Google in base alle ricerche relative ai prodotti venduti sull'e-commerce