Iot e Industrial Internet of Things per il Business

Cloud - Interfacce - Mondi connessi, sono tre semplici parole che per identificano un concetto relativamente nuovo e molto ampio, quello dell'iiot o Industrial Internet of Things (internet delle cose). La specialità di Moko, in qualità di web agency, è sicuramente relativa alle interfacce (app professionali, frontend web, backend: strumenti visuali che permettono di analizzare e gestire i dati che vengono raccolti per creare le conseguenti azioni sugli oggetti).Alcuni esempi concreti affrontati da Moko sono: Ambienti smart, Mobilità industriale, Monitor di produzione e Manutenzione predittivaApprofondimento quiAlcune semplici domande, con altrettante risposte immediate:Qual è la differenza tra IoT e IIoT?
L’ Industrial Internet of Things  è una sottocategoria dell’Internet of Things, che include anche le applicazioni rivolte ai consumatori, quali dispositivi indossabili, tecnologia domotica e automobili senza conducente. Entrambi i concetti prevedono dispositivi, macchine e infrastrutture con sensori incorporati che trasmettono dati tramite Internet e sono gestiti da software.Cos’è l’IIoT?
L’IIoT consiste in apparecchiature connesse a Internet e piattaforme di analisi avanzate che elaborano i dati prodotti. I dispositivi IIoT spaziano da piccoli sensori ambientali a robot industriali complessi. Nonostante la parola “industriale” possa far pensare a magazzini, cantieri navali e fabbriche, le tecnologie IIoT si annunciano molto promettenti per un’ampia gamma di settori, tra cui l’agricoltura, la sanità, i servizi finanziari, la vendita al dettaglio e la pubblicità.Fonte HPE

Cloud - Interfacce - Mondi connessi, sono tre semplici parole che per identificano un concetto relativamente nuovo e molto ampio, quello dell'iiot o Industrial Internet of Things (internet delle cose). La specialità di Moko, in qualità di web agency, è sicuramente relativa alle interfacce (app professionali, frontend web, backend: strumenti visuali che permettono di analizzare e gestire i dati che vengono raccolti per creare le conseguenti azioni sugli oggetti).

Alcuni esempi concreti affrontati da Moko sono: Ambienti smart, Mobilità industriale, Monitor di produzione e Manutenzione predittiva

Approfondimento qui

Alcune semplici domande, con altrettante risposte immediate:

Qual è la differenza tra IoT e IIoT?
L’ Industrial Internet of Things  è una sottocategoria dell’Internet of Things, che include anche le applicazioni rivolte ai consumatori, quali dispositivi indossabili, tecnologia domotica e automobili senza conducente. Entrambi i concetti prevedono dispositivi, macchine e infrastrutture con sensori incorporati che trasmettono dati tramite Internet e sono gestiti da software.

Cos’è l’IIoT?
L’IIoT consiste in apparecchiature connesse a Internet e piattaforme di analisi avanzate che elaborano i dati prodotti. I dispositivi IIoT spaziano da piccoli sensori ambientali a robot industriali complessi. Nonostante la parola “industriale” possa far pensare a magazzini, cantieri navali e fabbriche, le tecnologie IIoT si annunciano molto promettenti per un’ampia gamma di settori, tra cui l’agricoltura, la sanità, i servizi finanziari, la vendita al dettaglio e la pubblicità.

Fonte HPE

Ultime news

05/07/2022
Consigli per un e-commerce di successo.

Il numero di consumatori che decide di acquistare online è in costante crescita: ormai i consumatori si sentono a loro agio a usare Internet per fare acquisti, la fiducia verso il digitale è aumentata, perciò curare ogni aspetto del proprio sito e-commerce è importante per crearsi una forte presenza online e favorire il buon andamento delle vendite.Ecco perché vanno tenute a mente queste best practices per aumentare le conversioni del proprio e-commerce:Comprendere i clienti e personalizzare la loro esperienza, attraverso l’analisi della buyer personasCreare un’interfaccia utente semplificata per consentire agli utenti di passare facilmente da un prodotto all’altroOttimizzare il sito per i dispositivi mobile dato che la tendenza ad acquistare attraverso essi è in aumentoUsare immagini accattivanti e video dimostrativi del prodotto per coinvolgere gli utentiAggiungere la barra di ricerca per consentire agli utenti di filtrare le ricerche in base alle loro preferenzeAbilitare la visualizzazione dei “prodotti visti di recente” in modo che si possano dare anche consigli sui prodotti da acquistare simili o correlati ad essiOffrire opzioni come spedizione gratuita per acquisti superiori ad un importo specifico e/o campioni di prodotti gratuiti per presentare la gamma di prodotti e per attirare i clienti su un determinato prodottoCurare il check-out dell’e-commerce per migliorare il tasso di conversione ed evitare l’abbandono dei carrelliCreare programmi fedeltà per motivare le persone a registrarsi al sito e diventare clienti abitualiCreare una pagina FAQ per rispondere ai dubbi dei clienti riguardo le politiche di spedizione e resoFornire un servizio clienti disponibile via telefono, email e chat dal vivoAbilitare le recensioni dei clienti, in modo che possano valutare i prodotti e invogliare altri ad acquistare dall'e-commerceDare priorità alla SEO per raggiungere la vetta delle classifiche di Google in base alle ricerche relative ai prodotti venduti sull'e-commerce