effettua una ricerca

NEWS

La giusta app per il tuo business.

Il mondo mobile è in continua evoluzione, sia per l’esponenziale diffusione degli smartphone e dei tablet, sia perché questo nuovo modo di comunicare ha fatto in modo che le aziende iniziassero a fornirsi di nuovi strumenti efficaci, come le app, per fare marketing e rimanere così costantemente in contatto con i propri clienti.Lo sviluppo di un’applicazione comporta uno studio e un’analisi divisa in varie fasi, che passano dall’idea iniziale alla pianificazione e progettazione, dallo sviluppo al rilascio.Durante la fase di analisi, a seconda degli obiettivi aziendali, viene scelto il tipo di app da sviluppare: un’app nativa, multipiattaforma o una webapp.Le app native, come dice la parola stessa, sono applicazioni sviluppate per un sistema operativo specifico con un linguaggio di programmazione specifico: per iOS utilizziamo il linguaggio Swift, mentre per Android usiamo Kotlin. Permettono di avere ottime performance e di sfruttare le caratteristiche del telefono, adattandosi a ciascuna piattaforma per fornire agli utenti un’esperienza migliore in termini di navigazione.Le app multipiattaforma, invece, sono applicazioni con la stessa base di codice, che possono essere eseguite sia su iOS che su Android. Rispetto a quelle native sono più semplici e rapide da sviluppare e la manutenzione dell’applicazione è più facile poiché esiste una sola versione da aggiornare per le diverse piattaforme.La webapp è un’applicazione creata attraverso linguaggi come JavaScript o HTML che non necessita l’installazione sul device ma si utilizza tramite web browser. Sono semplici da realizzare e meno dispendiose, inoltre negli anni la loro evoluzione è stata così importante che ad oggi sono molto simili alle mobile app in termini di grafica e funzionalità.Se cerchi una soluzione digitale per il tuo business, contattaci. Il nostro team di esperti saprà consigliarti la scelta migliore per la tua azienda.

Il mondo mobile è in continua evoluzione, sia per l’esponenziale diffusione degli smartphone e dei tablet, sia perché questo nuovo modo di comunicare ha fatto in modo che le aziende iniziassero a fornirsi di nuovi strumenti efficaci, come le app, per fare marketing e rimanere così costantemente in contatto con i propri clienti.

Lo sviluppo di un’applicazione comporta uno studio e un’analisi divisa in varie fasi, che passano dall’idea iniziale alla pianificazione e progettazione, dallo sviluppo al rilascio.

Durante la fase di analisi, a seconda degli obiettivi aziendali, viene scelto il tipo di app da sviluppare: un’app nativa, multipiattaforma o una webapp.

Le app native, come dice la parola stessa, sono applicazioni sviluppate per un sistema operativo specifico con un linguaggio di programmazione specifico: per iOS utilizziamo il linguaggio Swift, mentre per Android usiamo Kotlin. Permettono di avere ottime performance e di sfruttare le caratteristiche del telefono, adattandosi a ciascuna piattaforma per fornire agli utenti un’esperienza migliore in termini di navigazione.

Le app multipiattaforma, invece, sono applicazioni con la stessa base di codice, che possono essere eseguite sia su iOS che su Android. Rispetto a quelle native sono più semplici e rapide da sviluppare e la manutenzione dell’applicazione è più facile poiché esiste una sola versione da aggiornare per le diverse piattaforme.

La webapp è un’applicazione creata attraverso linguaggi come JavaScript o HTML che non necessita l’installazione sul device ma si utilizza tramite web browser. Sono semplici da realizzare e meno dispendiose, inoltre negli anni la loro evoluzione è stata così importante che ad oggi sono molto simili alle mobile app in termini di grafica e funzionalità.

Se cerchi una soluzione digitale per il tuo business, contattaci. Il nostro team di esperti saprà consigliarti la scelta migliore per la tua azienda.

Ultime news

25/11/2021
Errori SEO da evitare

Quando si parla di SEO, lo si deve fare cercando di essere il più sinceri possibile e spiegando sempre che la maggior parte delle cose che si dicono/fanno, sono delle interpretazioni dell'esperienza, perché nessuno in realtà può sapere esattamente come funziona Google, e soprattutto per quanto tempo una regola può continuare ad essere valida.Esistono comunque una serie di errori che possono compromettere il posizionamento:Parola chiave ripetuta troppo di frequente - eccedere nell’uso di parole chiave, oltre a peggiorare il ranking del sito, rende anche noiosa ed innaturale la lettura del testo, peggiorando l’esperienza dell’utenteMetatag gestiti in maniera errata - i principali sono Title e Description, che non si devono ripetere nelle pagine, non essere troppo lunghi e soprattutto devono essere sempre presentiLink ben strutturati - le pagine collegate tra di loro all'interno del nostro sito devono sempre essere attiveContenuti copiati - copiare i testi da altri siti, espone potenzialmente ad una penalizzazione da parte del motore di ricercaContenuti scritti male - i testi devono sempre essere interessanti e rilevanti per chi ci immaginiamo sia l'utente finale del nostro sito, altrimenti non si otterrà traffico pertinente alle nostre aspettativeUrl delle pagine non parlante - l'indirizzo delle pagine deve essere i più possibile in linea con il contenuto della paginaNon generare sitemap - dare in pasto al motore di ricerca una sitemap, significa indicare la strada ai bot per eseguire la scansione del sito, ovvero facilitare la lettura dei contenuti più importanti per noi.