La giusta app per il tuo business.

Il mondo mobile è in continua evoluzione, sia per l’esponenziale diffusione degli smartphone e dei tablet, sia perché questo nuovo modo di comunicare ha fatto in modo che le aziende iniziassero a fornirsi di nuovi strumenti efficaci, come le app, per fare marketing e rimanere così costantemente in contatto con i propri clienti.Lo sviluppo di un’applicazione comporta uno studio e un’analisi divisa in varie fasi, che passano dall’idea iniziale alla pianificazione e progettazione, dallo sviluppo al rilascio.Durante la fase di analisi, a seconda degli obiettivi aziendali, viene scelto il tipo di app da sviluppare: un’app nativa, multipiattaforma o una webapp.Le app native, come dice la parola stessa, sono applicazioni sviluppate per un sistema operativo specifico con un linguaggio di programmazione specifico: per iOS utilizziamo il linguaggio Swift, mentre per Android usiamo Kotlin. Permettono di avere ottime performance e di sfruttare le caratteristiche del telefono, adattandosi a ciascuna piattaforma per fornire agli utenti un’esperienza migliore in termini di navigazione.Le app multipiattaforma, invece, sono applicazioni con la stessa base di codice, che possono essere eseguite sia su iOS che su Android. Rispetto a quelle native sono più semplici e rapide da sviluppare e la manutenzione dell’applicazione è più facile poiché esiste una sola versione da aggiornare per le diverse piattaforme.La webapp è un’applicazione creata attraverso linguaggi come JavaScript o HTML che non necessita l’installazione sul device ma si utilizza tramite web browser. Sono semplici da realizzare e meno dispendiose, inoltre negli anni la loro evoluzione è stata così importante che ad oggi sono molto simili alle mobile app in termini di grafica e funzionalità.Se cerchi una soluzione digitale per il tuo business, contattaci. Il nostro team di esperti saprà consigliarti la scelta migliore per la tua azienda.

Il mondo mobile è in continua evoluzione, sia per l’esponenziale diffusione degli smartphone e dei tablet, sia perché questo nuovo modo di comunicare ha fatto in modo che le aziende iniziassero a fornirsi di nuovi strumenti efficaci, come le app, per fare marketing e rimanere così costantemente in contatto con i propri clienti.

Lo sviluppo di un’applicazione comporta uno studio e un’analisi divisa in varie fasi, che passano dall’idea iniziale alla pianificazione e progettazione, dallo sviluppo al rilascio.

Durante la fase di analisi, a seconda degli obiettivi aziendali, viene scelto il tipo di app da sviluppare: un’app nativa, multipiattaforma o una webapp.

Le app native, come dice la parola stessa, sono applicazioni sviluppate per un sistema operativo specifico con un linguaggio di programmazione specifico: per iOS utilizziamo il linguaggio Swift, mentre per Android usiamo Kotlin. Permettono di avere ottime performance e di sfruttare le caratteristiche del telefono, adattandosi a ciascuna piattaforma per fornire agli utenti un’esperienza migliore in termini di navigazione.

Le app multipiattaforma, invece, sono applicazioni con la stessa base di codice, che possono essere eseguite sia su iOS che su Android. Rispetto a quelle native sono più semplici e rapide da sviluppare e la manutenzione dell’applicazione è più facile poiché esiste una sola versione da aggiornare per le diverse piattaforme.

La webapp è un’applicazione creata attraverso linguaggi come JavaScript o HTML che non necessita l’installazione sul device ma si utilizza tramite web browser. Sono semplici da realizzare e meno dispendiose, inoltre negli anni la loro evoluzione è stata così importante che ad oggi sono molto simili alle mobile app in termini di grafica e funzionalità.

Se cerchi una soluzione digitale per il tuo business, contattaci. Il nostro team di esperti saprà consigliarti la scelta migliore per la tua azienda.

Ultime news

05/07/2022
Consigli per un e-commerce di successo.

Il numero di consumatori che decide di acquistare online è in costante crescita: ormai i consumatori si sentono a loro agio a usare Internet per fare acquisti, la fiducia verso il digitale è aumentata, perciò curare ogni aspetto del proprio sito e-commerce è importante per crearsi una forte presenza online e favorire il buon andamento delle vendite.Ecco perché vanno tenute a mente queste best practices per aumentare le conversioni del proprio e-commerce:Comprendere i clienti e personalizzare la loro esperienza, attraverso l’analisi della buyer personasCreare un’interfaccia utente semplificata per consentire agli utenti di passare facilmente da un prodotto all’altroOttimizzare il sito per i dispositivi mobile dato che la tendenza ad acquistare attraverso essi è in aumentoUsare immagini accattivanti e video dimostrativi del prodotto per coinvolgere gli utentiAggiungere la barra di ricerca per consentire agli utenti di filtrare le ricerche in base alle loro preferenzeAbilitare la visualizzazione dei “prodotti visti di recente” in modo che si possano dare anche consigli sui prodotti da acquistare simili o correlati ad essiOffrire opzioni come spedizione gratuita per acquisti superiori ad un importo specifico e/o campioni di prodotti gratuiti per presentare la gamma di prodotti e per attirare i clienti su un determinato prodottoCurare il check-out dell’e-commerce per migliorare il tasso di conversione ed evitare l’abbandono dei carrelliCreare programmi fedeltà per motivare le persone a registrarsi al sito e diventare clienti abitualiCreare una pagina FAQ per rispondere ai dubbi dei clienti riguardo le politiche di spedizione e resoFornire un servizio clienti disponibile via telefono, email e chat dal vivoAbilitare le recensioni dei clienti, in modo che possano valutare i prodotti e invogliare altri ad acquistare dall'e-commerceDare priorità alla SEO per raggiungere la vetta delle classifiche di Google in base alle ricerche relative ai prodotti venduti sull'e-commerce