Sviluppo di un algoritmo nel CONDITION MONITORING

Come già accennato nell’articolo introduttivo “Riduzione dei costi e aumento dell’efficienza con il Condition Monitoring in ambito industriale”, in fase di sviluppo del CMS andrà valutato il caso specifico di ogni impianto, poiché ogni sistema si basa su processi di causa-effetto diversi. Esistono tuttavia livelli macro a cui fare riferimento che possono essere estesi alla maggior parte delle aziende manifatturiere. Diversi algoritmi sono suggeriti nella letteratura scientifica in quanto ciascun componente ha specifiche modalità di guasto, dovute ad esempio all’usura, alla sua geometria o alle condizioni dinamiche. Per fare un esempio possiamo citare i cuscinetti a sfera, una delle componenti più comuni in ambito meccanico, le cui modalità di guasto possono essere ricondotte alle differenti parti che li compongono. Possiamo ad esempio, per via delle differenti tempistiche di usura e periodicità degli urti, ricondurre il guasto ad una componente specifica piuttosto che ad un’altra.La scelta di basare il condition-monitoring su un algoritmo fa si che si possa fare riferimento ad una serie di risposte sistematiche e quindi che ad ogni errore venga associata una modalità di risposta. Questo processo permette di monitorare le condizioni dei macchinari e di ridurre i falsi allarmi.Il flusso di dati inizia dall’acquisizione di informazioni grezze, generalmente di dimensioni limitate, spesso binarie, tramite sensori e successivamente inviato un output. Questo flusso può dividersi in tre classi principali:Data cleaning: procedure preparatorie attivate per rimuovere dati incoerenti, file di misurazione vuoti, danneggiati, sensori scollegati e cavi malfunzionanti ecc.Fault Detection: include tutte le procedure adeguate per riconoscere un guasto nel sistema. In questa fase l’output è la segnalazione della presenza di un guasto, ma non della tipologia. In alcuni ambiti industriali questo è sufficiente nel caso in cui la componente sia da sostituire nella sua interezza.Fault Diagnostics:  include tutte le procedure atte a caratterizzare l'errore di un componente specifico ed il livello del danno della componente. Le tecniche di diagnostica dei guasti sono utili anche per riprogettare una componente: la conoscenza dettagliata del guasto può suggerire un design migliore per ridurre i carichi in condizioni di lavoro, prolungando la durata prevista del componente.Implementare un algoritmo con attenzione è il primo passo per far sì che l’intero sistema di condition monitoring sia funzionale all’individuazione di guasti e all’invio di una risposta.

Come già accennato nell’articolo introduttivo “Riduzione dei costi e aumento dell’efficienza con il Condition Monitoring in ambito industriale”, in fase di sviluppo del CMS andrà valutato il caso specifico di ogni impianto, poiché ogni sistema si basa su processi di causa-effetto diversi. 

Esistono tuttavia livelli macro a cui fare riferimento che possono essere estesi alla maggior parte delle aziende manifatturiere. Diversi algoritmi sono suggeriti nella letteratura scientifica in quanto ciascun componente ha specifiche modalità di guasto, dovute ad esempio all’usura, alla sua geometria o alle condizioni dinamiche. Per fare un esempio possiamo citare i cuscinetti a sfera, una delle componenti più comuni in ambito meccanico, le cui modalità di guasto possono essere ricondotte alle differenti parti che li compongono. Possiamo ad esempio, per via delle differenti tempistiche di usura e periodicità degli urti, ricondurre il guasto ad una componente specifica piuttosto che ad un’altra.

La scelta di basare il condition-monitoring su un algoritmo fa si che si possa fare riferimento ad una serie di risposte sistematiche e quindi che ad ogni errore venga associata una modalità di risposta. Questo processo permette di monitorare le condizioni dei macchinari e di ridurre i falsi allarmi.

Il flusso di dati inizia dall’acquisizione di informazioni grezze, generalmente di dimensioni limitate, spesso binarie, tramite sensori e successivamente inviato un output. Questo flusso può dividersi in tre classi principali:

  • Data cleaning: procedure preparatorie attivate per rimuovere dati incoerenti, file di misurazione vuoti, danneggiati, sensori scollegati e cavi malfunzionanti ecc.
  • Fault Detection: include tutte le procedure adeguate per riconoscere un guasto nel sistema. In questa fase l’output è la segnalazione della presenza di un guasto, ma non della tipologia. In alcuni ambiti industriali questo è sufficiente nel caso in cui la componente sia da sostituire nella sua interezza.
  • Fault Diagnostics:  include tutte le procedure atte a caratterizzare l'errore di un componente specifico ed il livello del danno della componente. Le tecniche di diagnostica dei guasti sono utili anche per riprogettare una componente: la conoscenza dettagliata del guasto può suggerire un design migliore per ridurre i carichi in condizioni di lavoro, prolungando la durata prevista del componente.

Implementare un algoritmo con attenzione è il primo passo per far sì che l’intero sistema di condition monitoring sia funzionale all’individuazione di guasti e all’invio di una risposta.

Ultime news

22/02/2024
App per rilevazioni in-store: rivoluzionare il tuo business con la tecnologia mobile

Le app per rilevazioni in-store stanno diventando uno strumento sempre più importante per le aziende che desiderano migliorare la propria efficienza e competitività.Cosa sono le app per rilevazioni in-store?Si tratta di applicazioni mobili che permettono di raccogliere dati in tempo reale all'interno del punto vendita.Ne abbiamo parlato anche in un articolo nella newsletter dedicata alla Digital Transformation. Quali sono i vantaggi?Maggiore efficienza: Le app automatizzano i processi di rilevazione dati, eliminando la necessità di moduli cartacei e l'inserimento manuale dei dati.Migliore accuratezza: I dati raccolti sono più precisi e affidabili, in quanto non sono soggetti a errori umani.Dati in tempo reale: Le informazioni sono disponibili immediatamente, consentendo di prendere decisioni più rapide e informate.Maggiore flessibilità: Le app possono essere utilizzate su diversi dispositivi mobili, come smartphone e tablet.Riduzione dei costi: L'utilizzo di app per rilevazioni in-store può far risparmiare tempo e denaro, eliminando la necessità di personale dedicato alla raccolta dati.Quali sono alcune tipologie di rilevazioni che si possono fare?App in store survey: oltre la semplice raccolta di dati, offre insight precisi sul posizionamento dei prodotti, sui prezzi e sull'esperienza del cliente. Questi tool digitali agevolano la raccolta dei dati necessari alle aziende per effettuare azioni strategiche in linea con le mutevoli esigenze del mercato.Rilevazione prezzi: L'app può essere utilizzata per scansionare i codici a barre dei prodotti e verificarne il prezzo, la disponibilità e la conformità con le promozioni in corso.Rilevazione inventario: L'app può essere utilizzata per monitorare il livello di scorte dei prodotti in tempo reale.Rilevazione dei prodotti mancanti: L'app può essere utilizzata per identificare i prodotti mancanti dagli scaffali e inviare automaticamente un ordine al fornitore.Rilevazione del merchandising: L'app può essere utilizzata per verificare la corretta esposizione dei prodotti sugli scaffali.Rilevazione della customer experience: L'app può essere utilizzata per raccogliere feedback dai clienti in merito alla loro esperienza di acquisto.In conclusione, le app per rilevazioni in-store rappresentano un investimento strategico per le aziende che desiderano migliorare la propria efficienza e competitività. Grazie a queste app, è possibile raccogliere dati in tempo reale, prendere decisioni più informate e migliorare l'esperienza di acquisto dei clienti.

15/02/2024
L'Importanza Cruciale dei Siti Web Vetrina per le Aziende: La Vetrina Digitale del Successo

Nell'era digitale in cui viviamo, l'online è diventato il punto di partenza per molte delle nostre attività quotidiane, comprese le ricerche di prodotti e servizi. In questo contesto, i siti web aziendali sono diventati molto più che una semplice presenza online: sono diventati la vetrina digitale di un'azienda, un'opportunità unica per impressionare e coinvolgere i potenziali clienti. In questo articolo, esploreremo l'importanza cruciale dei siti web vetrina per le aziende e perché investire in un sito web ben progettato è essenziale per il successo nel panorama aziendale moderno.1. Presenza Online e CredibilitàUn sito web ben progettato è un biglietto da visita digitale per qualsiasi azienda. È spesso il primo punto di contatto tra un potenziale cliente e un'azienda. Un sito web professionale trasmette fiducia e credibilità. Dimostra che l'azienda è seria nel suo impegno e professionale nel suo approccio agli affari. Senza un sito web, un'azienda rischia di apparire poco professionale o, peggio ancora, inesistente agli occhi dei clienti moderni.2. Accessibilità 24/7Un sito web è sempre accessibile, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Questo significa che i potenziali clienti possono trovare informazioni sull'azienda e sui suoi prodotti o servizi in qualsiasi momento, indipendentemente dalla loro posizione geografica o dal fuso orario. Ciò offre un'enorme convenienza sia per i clienti che per l'azienda stessa, consentendo la possibilità di generare lead e vendite anche al di fuori dell'orario di lavoro tradizionale.3. Ampia Portata e Mercato GlobaleAttraverso un sito web, un'azienda può raggiungere un pubblico molto più ampio rispetto ai metodi di marketing tradizionali. Internet ha un vasto potenziale per raggiungere clienti locali, nazionali e internazionali. Questo espande notevolmente le opportunità di business e può portare a una crescita significativa delle entrate. Un sito web vetrina ben ottimizzato per i motori di ricerca può anche migliorare la visibilità online dell'azienda, portando a una maggiore esposizione e nuove opportunità di vendita.4. Strumento di Marketing EfficaceUn sito web non è solo una presenza online statica, ma può anche servire come potente strumento di marketing. Attraverso strategie come il content marketing, l'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), la pubblicità online e i social media, un sito web può attirare traffico mirato e generare lead qualificati. Inoltre, un sito web ben progettato può essere utilizzato per promuovere nuovi prodotti, offerte speciali e eventi aziendali, contribuendo a stimolare le vendite e a mantenere l'azienda al passo con la concorrenza.5. Feedback e Interazione con i ClientiUn sito web offre anche un canale diretto per l'interazione con i clienti. Attraverso moduli di contatto, chat dal vivo e social media, i clienti possono porre domande, fornire feedback e ottenere assistenza in modo rapido e conveniente. Questo tipo di comunicazione bidirezionale è prezioso per comprendere meglio le esigenze dei clienti, migliorare i prodotti o i servizi e costruire relazioni durature con la clientela.Nell'era digitale, avere una presenza online è fondamentale per qualsiasi azienda. Un sito web vetrina rappresenta una vetrina virtuale, sempre aperta e accessibile a chiunque, che permette di:1. Aumentare la visibilità e l'autorevolezza: Un sito web ben realizzato e ottimizzato per i motori di ricerca permette di intercettare potenziali clienti che stanno cercando prodotti o servizi come i tuoi. Inoltre, un sito web aziendale rafforza la tua brand identity e la tua professionalità, aumentando la fiducia dei clienti.2. Promuovere i tuoi prodotti o servizi: Il tuo sito web è il luogo ideale per presentare in modo dettagliato i tuoi prodotti o servizi, fornendo tutte le informazioni utili ai potenziali clienti. Puoi inoltre utilizzare il sito per pubblicare news, articoli e case study che dimostrino la tua expertise nel settore.3. Generare lead e acquisire nuovi clienti: Attraverso il tuo sito web puoi raccogliere informazioni sui potenziali clienti, come ad esempio i loro indirizzi email, per poi convertirli in clienti veri e propri. Puoi farlo utilizzando form di contatto, landing page e call to action.4. Offrire un servizio clienti eccellente: Il tuo sito web può essere utilizzato per fornire ai clienti una serie di informazioni utili, come ad esempio le FAQ, i tutorial e i manuali d'uso. Puoi inoltre utilizzare un chatbot per rispondere in tempo reale alle domande dei clienti.5. Ridurre i costi: Un sito web può aiutarti a ridurre i costi di marketing e di comunicazione. Ad esempio, puoi utilizzare il sito per inviare newsletter ai tuoi clienti o per promuovere i tuoi prodotti o servizi sui social media.6. Analizzare i dati e migliorare le tue strategie: Attraverso gli strumenti di analisi web puoi monitorare il traffico sul tuo sito web e capire come gli utenti interagiscono con i tuoi contenuti. Questi dati ti permettono di migliorare il tuo sito web e le tue strategie di marketing.7. Essere sempre al passo con i tempi: Un sito web ti permette di comunicare con i tuoi clienti in modo rapido e immediato. Puoi aggiornare il tuo sito web in tempo reale con news, articoli e promozioni.In conclusione, un sito web vetrina è ancora un investimento importante per qualsiasi azienda. Un sito web ben realizzato può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di business, aumentare le vendite e migliorare la tua customer satisfaction.Oltre a quanto detto sopra, è importante ricordare che:Un sito web vetrina deve essere responsive, ovvero adattarsi automaticamente a qualsiasi dispositivo, smartphone, tablet o desktop.Il sito web deve essere sicuro e protetto dai cyberattacchi.Il sito web deve essere aggiornato regolarmente con nuovi contenuti.

08/02/2024
L'Importanza Strategica di un Hub Aggregatore di Servizi Web ed App per le Aziende: Ottimizzazione e Accessibilità

Nell'era digitale in cui viviamo, l'accesso immediato e la facilità d'uso dei servizi online sono diventati fondamentali per le aziende che desiderano rimanere competitive sul mercato. In questo contesto, la creazione di un hub aggregatore di servizi web ed app si rivela un'arma potente per ottimizzare le operazioni aziendali e migliorare l'esperienza complessiva dei clienti.Ne abbiamo parlato anche in un articolo nella newsletter dedicata alla Digital Transformation. Centralizzazione delle RisorseUno degli aspetti più cruciali di un hub aggregatore è la capacità di centralizzare risorse e servizi. Le aziende, soprattutto quelle con una vasta gamma di prodotti e servizi, possono sfruttare questa piattaforma per mettere a disposizione dei propri clienti un unico punto di accesso a tutti i loro strumenti digitali. Ciò semplifica notevolmente la navigazione e riduce il rischio di dispersione delle risorse.Miglioramento dell'Esperienza UtenteUn hub aggregatore ben progettato può migliorare significativamente l'esperienza dell'utente, rendendo più intuitiva la ricerca e l'utilizzo dei servizi offerti dall'azienda. Grazie a una navigazione semplificata e a un design intuitivo, gli utenti possono accedere facilmente a ciò di cui hanno bisogno, aumentando la soddisfazione e la fidelizzazione del cliente.Ottimizzazione delle Operazioni AziendaliDal punto di vista interno dell'azienda, un hub aggregatore consente di ottimizzare le operazioni aziendali in diversi modi. Innanzitutto, semplifica la gestione dei servizi digitali, consentendo un monitoraggio più efficiente delle prestazioni e una migliore coordinazione tra i vari reparti. Inoltre, può favorire l'integrazione dei sistemi esistenti, riducendo il tempo e le risorse necessarie per la manutenzione e l'aggiornamento delle infrastrutture digitali.Incremento della Visibilità e dell'EngagementUn hub aggregatore può anche svolgere un ruolo chiave nel migliorare la visibilità dell'azienda e aumentare l'engagement degli utenti. Attraverso funzionalità come notifiche push, aggiornamenti in tempo reale e personalizzazione dei contenuti, le aziende possono mantenere i propri clienti informati e coinvolti, incoraggiando interazioni più frequenti e proficue.Adattabilità e ScalabilitàUn'altra grande vantaggio di un hub aggregatore è la sua adattabilità e scalabilità. Le aziende possono facilmente aggiungere nuovi servizi e funzionalità in risposta alle esigenze del mercato o ai cambiamenti nelle preferenze dei clienti, senza dover ridisegnare completamente la piattaforma. Questo permette una crescita organica e un adattamento rapido alle mutevoli dinamiche del mercato.Nell'era digitale, le aziende si affidano a un'ampia gamma di servizi web e app per gestire le loro attività. Dalle soluzioni CRM e di marketing ai sistemi di contabilità e gestione delle scorte, la lista di strumenti digitali necessari per rimanere competitivi è in continua crescita.Tuttavia, questa proliferazione di servizi può creare un problema di gestione. Passare da un'app all'altra e cercare le informazioni di cui si ha bisogno può richiedere tempo e fatica, riducendo la produttività e l'efficienza.Un hub aggregatore di servizi web ed app può risolvere questo problema fornendo un'unica interfaccia per accedere a tutti gli strumenti necessari.exclamation In questo modo, le aziende possono:Migliorare la produttività: Con un hub aggregatore, i dipendenti possono accedere alle informazioni e alle funzionalità di cui hanno bisogno con un solo clic, eliminando la necessità di passare da un'app all'altra.expand_moreRidurre i costi: Un hub aggregatore può aiutare le aziende a risparmiare tempo e denaro semplificando la gestione dei loro servizi web e app.Migliorare la collaborazione: Un hub aggregatore può facilitare la collaborazione tra i dipendenti, fornendo loro un unico punto di accesso alle informazioni e agli strumenti condivisi.Aumentare la sicurezza: Un hub aggregatore può migliorare la sicurezza dei dati aziendali centralizzando l'accesso ai servizi web e app.Ottenere una migliore visibilità: Un hub aggregatore può fornire alle aziende una migliore visibilità sull'utilizzo dei loro servizi web e app, aiutandoli a prendere decisioni più informate sull'allocazione delle risorse.exclamationAlcune considerazioni importanti nella scelta di un hub aggregatore includono:Facilità d'uso: L'hub dovrebbe essere facile da usare e da navigare per tutti i dipendenti.Integrazione: L'hub dovrebbe essere in grado di integrarsi con i servizi web e le app già utilizzati dall'azienda.Sicurezza: L'hub dovrebbe fornire funzionalità di sicurezza adeguate per proteggere i dati aziendali.exclamationScalabilità: L'hub dovrebbe essere in grado di scalare per soddisfare le esigenze crescenti dell'azienda.In definitiva, l'adozione di un hub aggregatore di servizi web ed app può essere una scelta strategica per le aziende che desiderano migliorare la produttività, ridurre i costi, migliorare la collaborazione e la sicurezza e ottenere una migliore visibilità sull'utilizzo dei loro strumenti digitali.exclamationL'implementazione di un hub aggregatore di servizi web ed app può essere un investimento importante per le aziende, ma i benefici in termini di produttività, efficienza e sicurezza possono essere notevoli.ConclusioniIn conclusione, l'implementazione di un hub aggregatore di servizi web ed app rappresenta una mossa strategica per le aziende che desiderano restare competitive in un mercato sempre più digitalizzato. Attraverso la centralizzazione delle risorse, il miglioramento dell'esperienza utente, l'ottimizzazione delle operazioni aziendali, l'incremento della visibilità e dell'engagement, nonché la sua adattabilità e scalabilità, un hub aggregatore offre una serie di vantaggi chiave che possono portare a una maggiore efficienza, produttività e successo complessivo dell'azienda.